Il Time Attack Italia torna a Monza ed accoglie nuovamente il pubblico

07/10/2021 - A tre settimane di distanza dall'adrenalinico round andato in scena sul circuito di Franciacorta, il Time Attack Italia rimane in Lombardia per il quinto appuntamento stagionale, in programma nel mitico ?Tempio della Velocità' di Monza. Sarà infatti il velocissimo circuito brianzolo ad ospitare il penultimo atto del campionato organizzato dalla WD Automotive di Andrea Scorrano, con una sfida che si appresta ad emanare i primi verdetti nella lotta per il titolo assoluto e per le singole classi.

Un evento particolarmente atteso e sicuramente speciale, dal momento in cui i tifosi (a distanza di quasi due anni dall'ultima occasione) potranno accedere all'evento ed ammirare dal vivo la spettacolare caccia al giro più veloce. Saranno complessivamente circa 130 le vetture ai nastri di partenza, considerando anche la presenza del campionato GT3isti Challenge che in questa occasione tornerà ad unire le proprie forze con quelle del Time Attack Italia.

Un occasione da non perdere per i tanti appassionati della disciplina ideata in Giappone e portata in Italia da Andrea Scorrano nell'ormai lontano 2013, i cui protagonisti torneranno sul prestigioso palcoscenico dell'autodromo lombardo a distanza di quasi cinque mesi dall'ultima apparizione. I primi 1000 appassionati che si prenoteranno sul sito ticketone.com, infatti, avranno l'opportunità di accedere gratuitamente in tribuna e gustarsi il ricco programma di sessioni della giornata, previa esibizione della Certificazione verde COVID-19 (Green Pass). Il costo del parcheggio sarà pari a 15 euro.

ZELI-GAZZETTI: LA SFIDA CONTINUA - Passando all'aspetto puramente agonistico, non mancheranno di certo gli spunti di interesse nella tappa sul tracciato brianzolo. A presentarsi al comando della graduatoria assoluta è il campione in carica Serse Zeli (Mitsubishi Lancer Evo X) già dominatore del round svoltosi a Maggio e forte di un vantaggio di 140 punti nei confronti di Andrea Gazzetti (Lotus Exige V6 Cup R), primo degli inseguitori. Con un bottino di 400 punti a disposizione da qui alla fine del campionato, la sfida promette di regalare ancora scintille come già avvenuto in occasione del precedente appuntamento di Franciacorta, quando i due si sono aggiudicati un successo a testa. Tra i candidati alle posizioni di vertice non mancherà nemmeno l'altra Mitsubishi Lancer Evo X affidata a Olivia Merlini, sino a questo momento protagonista di una stagione in costante crescita ed impreziosita da ben sei piazzamenti sul podio dell'assoluta.

CLASSI EXTREME - Se la sfida riservata alle vetture turbo della Extreme TB vedrà i medesimi protagonisti dell'assoluta contendersi il podio, tra le aspirate della Extreme NA Marco Iacoangeli (BMW Z4 GT3) punterà a difendere la propria leadership, mentre nella Extreme GT il confronto si preannuncia equilibrato tra le Lamborghini Huracàn Super Trofeo di Roberto Cerioli e Salvatore Coppola, chiamate ad affrontare la concorrenza della Ferrari 458 Challenge di Roberto Sestini.

CLASSI PRO - Il greco Simon Hatzipantelis punta a chiudere i giochi in anticipo nella Pro 2000, dopo il bottino pieno collezionato sin qui nelle prime quattro tappe del campionato a bordo della sua Honda Civic Whity. A tentare di guastargli la festa ci saranno soprattutto Fabrizio Sacco (Citroen Saxo) e Gianluca Reali (Mini Cooper r53), senza dimenticare Maicol Colombo (Fiat Coupé) e Luca De Paoli (Mazda MX5), entrambi sul podio a Franciacorta. Particolarmente ricco e variegato il parterre al via della Pro 3700, con il leader Massimo Navatta su Ginetta G55 che tenterà di respingere gli assalti di Luca Tronconi (Clio RS Turbo) e del duo formato da Riccardo e Alberto Fumagalli, entrambi su BMW M3 e90. Sfida ancora apertissima nella Pro 2800, con Mattia Sciré (Honda Civic) che deve gestire un risicato margine in classifica nei confronti di Massimo Padovani (Peugeot 207 RC) e Riccardo Garbin (Seat Ibiza Cup), mentre tra gli altri sarà il ritorno di Dante Fantasia su BMW 325. Nella Pro XL, invece, Roberto Romani punterà a confermarsi in vetta dopo il successo di Franciacorta colto a bordo della sua BMW M3 e46 volumetrica, con l'obiettivo di consolidare la leadership in campionato nei confronti del siciliano Giovanni Falanga (BMW M3 e92) e di Claudio Ciccorossi (BMW M3 e90). Da sottolineare anche la presenza di tre vetture nella classe Proto, con Andrea Levy che si schiererà a bordo di una Radical RXC Spyder, dovendo fronteggiare la concorrenza di Cristiano Portas (Radical SR8) e Andrea Macchi (Ligier LMP3

CLASSI STREET - Tra le vetture stradali con gomma semislick, uno schieramento come sempre agguerrito si presenta al via della classe Superstreet, dove Dino Cicala (BMW M2 Competition) intende acquisire il margine necessario per chiudere i giochi con un round d'anticipo. Saranno della partita anche Alfredo Allegrini (Mitsubishi Lancer Evo IX) e Walter Belotti (Chevrolet Corvette C6), mentre Alex Rasetta (Golf GTI) e David Robustelli sull'altra Mitsubishi Lancer Evo IX tenteranno di inserirsi nelle posizioni di vertice. Sfida tra le Ferrari 488 Pista di Gianmarco Marzialetti e Luca Vergoni nella Supercar, dove si registra anche il ritorno nella entry list di Alexander Stewart su Dallara Stradale. Claudio Arena (Honda Civic K20) tenterà di confermarsi al top nella Street NA, dovendo in primis fare i conti con la vettura gemella di Gabriele Mapelli (vincitore nel Superlap a Franciacorta) e con Giacomo Pinzoni su BMW M3 e46. Tra le vetture turbo della Street TB, Gianluca Bruschi (Audi TT) punterà a ripetere la splendida doppietta colta nel round precedente, nel tentativo di ridurre il gap che lo separa in classifica dalla vettura gemella di Chrisman, con Cesare Bassanini su Fiat 500 Abarth pronto a giocare il ruolo di terzo incomodo.

CLASSI LIMITED - Riparte anche la sfida tra le vetture stradali delle classi Limited, le quali come di consueto si affronteranno nell'arco di tre turni di gara, al termine dei quali verranno sommati i due migliori tempi ottenuti da ciascun pilota: a prenotarsi per un ruolo da primattori nella Street Limited sono Marco Palmeri (Audi TT) e Luca Franca (Volkswagen Golf), i quali giungono appaiati in testa alla classifica a quota 180 punti. Confronto assai equilibrato anche nella Pocket Rocket, con il leader del campionato Giulio Fanton (Toyota Yaris R) pronto a respingere gli assalti di Dario Zampieri (Mazda MX5) e delle Fiat 500 Abarth di Christian Pogliano e Christian Quagliata, oltre alle ambizioni di successo dell'altoatesino Jochen Trettl su Toyota Yaris GR. Ottime possibilità di chiudere il discorso campionato in anticipo per Lorenzo Baldi (Abarth 124) nella Clubman, considerando l'importante gap nei confronti della vettura gemella di Marco Corvino e della Mazda MX-5 di Andrea Vaccaneo. Infine, ancora tutto aperto nella Light Car, con Davide Barbariol (Alfa Romeo 4C) che dovrà guardarsi le spalle dal tentativo di rimonta da parte di Riccardo Di Nicola, vincitore a Franciacorta su Lotus Elise SC.

FORMAT E PROGRAMMA - La spettacolare e ormai collaudata formula del Time Attack Italia prevede anche nella tappa di Monza una doppia sfida che assegnerà punteggio valido per il campionato: la prima prenderà in considerazione il miglior tempo ottenuto da ciascun pilota nell'arco dei primi due turni a propria disposizione, andando quindi a comporre l'ordine di ingresso in pista nell'adrenalinico Superlap che determinerà la graduatoria di gara-2. Saranno invece tre i turni a disposizione dei concorrenti delle classi Limited, con classifica scaturita dalla somma dei due migliori crono. L'attività in pista nella giornata di Domenica 10 Ottobre avrà inizio alle ore 9:00, per poi concludersi alle ore 18:30 con l'ultimo turno in programma e le successive premiazioni.

Andrea Scorrano (organizzatore Time Attack Italia): "Siamo davvero molto felici di poter tornare a Monza e soprattutto accogliendo nuovamente il pubblico, dopo un lungo periodo di assenza dagli autodromi che ospitano il nostro campionato. Sarà sicuramente una sfida molto interessante da seguire, la quale da un lato non mancherà di emanare i primi verdetti ma che al tempo stesso preparerà al meglio il gran finale previsto al Mugello. Siamo inoltre molto contenti di poter avere nuovamente con noi gli amici del campionato GT3isti Challenge, i quali sicuramente non mancheranno di deliziare il pubblico con le loro splendide Porsche. Adesso diamo spazio ai motori e... che vinca il migliore!"