Il Time Attack Italia pronto per la sfida nel tempio della velocità di Monza

22/06/2022 - Il Time Attack Italia è pronto per l'appuntamento con il Mito. Sarà infatti l'Autodromo Nazionale di Monza ad ospitare il quarto round stagionale della serie tricolore organizzata dalla GF2A Motorsport di Andrea Scorrano, per l'entusiasmante caccia al giro veloce che anche quest'anno metterà a confronto i principali protagonisti della specialità a livello nazionale. Dopo le tappe andate in scena sui tracciati di Misano, Red Bull Ring e Vallelunga, sarà il velocissimo circuito brianzolo a emanare i verdetti di una sfida come sempre molto attesa dai piloti, i quali non hanno perso l'occasione di far registrare l'ennesimo ?sold-out' stagionale in termini di presenze al via.

Quello di Monza sarà un evento-chiave anche per quanto riguarda le classifiche, con molti confronti ancora in gioco e tanto equilibrio tra i vari competitor. Il programma dell'evento, dopo la giornata di Venerdì 24 Giugno dedicata alle prove libere, entrerà nel vivo Sabato 25 con i vari turni di gara che culmineranno nel mitico Superlap finale. In pista, come di consueto, saranno presenti anche i protagonisti del campionato GT3isti Challenge, per un programma ricco di azione che scatterà alle 9 del mattino sino alle 18:30 circa. L'ingresso in autodromo sarà gratuito per il pubblico, con il costo del parcheggio interno fissato a 10 euro per le auto e 5 euro per le moto.

Innumerevoli gli spunti d'interesse per quanto riguarda la sfida nelle varie classi. Nella Proto saranno ben cinque le vetture al via: Emanuele Russo tornerà a bordo della Ligier JSP3, con il marchio francese che vedrà al via anche le JSP4 affidate a Guglielmo De Carli, Luca Antonazzi e Roberto Rossi. Presenti anche le Radical, con Marco Speroni su una SR8 e Miguel Moiola a bordo di una RXC.

La posta in palio è molto alta nelle classi Extreme: oltre a giocarsi il successo di tappa nella graduatoria Time Attack, i protagonisti della Extreme Turbo si contendono infatti anche la vetta della classifica assoluta in campionato. La veloce Olivia Merlini arriva a Monza forte della leadership, ma con il campione in carica Serse Zeli nella sua scia a bordo dell'altra Mitsubishi Lancer Evo 10. A tentare di inserirsi tra loro ci penserà il campione 2017 Andrea Gazzetti, come sempre in azione al volante della sua Lotus Exige V6. Nella Extreme torna ai nastri di partenza Stefano Valli con la performante Mercedes AMG GT3, mentre saranno ben sei i piloti a contendersi la vetta nella Extreme GT: tra loro le Ferrari 458 Challenge di Roberto Sestini, Salvatore Malizia e Stefano Inama, contro le Lamborghini Huracan di Roberto Cerioli, Ignazio Cannavò e Lucio Gioffré.

Per quanto riguarda le classi Pro, riservate alle vetture racing con limitazioni e suddivise per categoria, Giuliano Anzelini (Subaru Impreza) tenterà di consolidare la propria leadership in classifica nella Pro XL dagli attacchi di Roberto Romani (Bmw m3 e46 volumetrica) e Giovanni Falanga, quest'ultimo a bordo di una Bmw m3 e92. Tutto da seguire il confronto nella Pro 3700, dove Massimo Navatta (Ginetta G55) e Omar Valentini (Bmw m3 3.2) giungono all'appuntamento brianzolo appaiati al vertice della classifica: un duello che non esclude l'inserimento di altri pretendenti al successo, tra cui Alex Rasetta e Beat Stadler (entrambi su Golf GTI), senza dimenticare le Bmw m3 e90 di Alberto e Riccardo Fumagalli (quest'ultimo vincitore in gara-1 a Vallelunga) e l'Audi TT di Christian Morisco. Occhi puntati anche sulla Pro 3000, dove Cesare Bassanini intende confermarsi protagonista al volante della Fiat 500 Abarth: a provare a scalzarlo dalla vetta ci penseranno il greco Simon Hatzipantelis (Honda Civic Tsolias) e Rino Gabucci su Fiat Grande Punto Abarth, soprattutto dopo la perentoria doppietta colta da quest'ultimo nel round precedente. Sempre nella stessa classe, da non sottovalutare tra gli altri le ambizioni di Francesco Gasparini (Fiat Grande Punto Abarth) e Alessandro Lazzari su Bmw m3 e36. Inoltre, nella Pro 2000 la sfida si preannuncia aperta tra il leader di classe Fabrizio Sacco (Citroen Saxo) e Claudio Arena (Honda Civic k20), i quali dovranno vedersela con il duo Paris/Romani su Mini r53 e con Luca De Stefani su Saxo VTS.

Sarà un week-end di fuoco anche tra i contendenti al via nelle classi Street: dopo il confronto sul filo dei millesimi andato in scena a Vallelunga, la sfida è apertissima nella classe Supercar tra le Ferrari 488 Pista di Gianmarco Marzialetti, la 458 Italia di Gerardo Marino e le Dallara Stradali di Andrea Levy e Alexander Stewart, con la Lamborghini Huracan di Ruggero Ravaglioli pronta ad inserirsi nella contesa. Tra i protagonisti della Superstreet è Pietro Tedesco (Ferrari 458 Italia) a presentarsi a Monza al comando della graduatoria, mentre Riccardo Di Nicola (Lotus Elise SC) e Dino Cicala (Bmw m2 Competition) tenteranno di accorciare il gap dalla vetta. Gianluca Bruschi (Audi TT) va a caccia dei punti che lo separano dalla conquista anticipata del titolo nella Street, con Ermanno Bocca (Bmw m2 Competition) e Alfredo Allegrini (Mitsubishi Lancer Evo 9) tra coloro pronti a guastargli la festa. Alta tensione nella Street Limited, che vede Davide Barbariol (Toyota Yaris GR) e Giacomo Pinzoni (Bmw m3 e46) separati da soli dieci punti al vertice della classifica: un duello del quale potrebbe approfittare Andrea Canovi, la cui Honda Civic Type R sarà accompagnata dalle vetture gemelle di Leonardo Tonello, Luca Volpi, Michele Locatelli e Lorenzo Bona. Al tempo stesso, Lorenzo Baldi intende ribadire la propria supremazia nella Pocket Rocket, dopo aver dominato con la sua Abarth 124 tutte le manche sino a questo punto; nel Tempio della Velocità proveranno ad insidiarlo Filippo Curione (Renault Megane) e Danilo Cioffi (Fiat 500 Abarth). La Super 2000 vede tra i favoriti Andrea Vaccaneo (Mazda Mx5) e Alessandro Locatelli (Renault Clio RS), mentre nella Clubman Marco Corvino su Abarth 124 punterà ad aumentare il proprio vantaggio in classifica nei confronti della concorrenza, rappresentata in questo caso dal duo Tebaldini/Barbariol su Mazda MX5 e da Riccardo Calcaterra (Honda Civic).

Andrea Scorrano (organizzatore Time Attack Italia): "E' sempre una grande emozione poter tornare a Monza, su un circuito ricco di fascino e tradizione che ormai da tempo rappresenta un appuntamento fisso nel nostro calendario. Sarà molto interessante seguire l'evolversi della classifica anche in ottica campionato, visto che ormai siamo entrati nella fase decisiva della stagione. Siamo lieti inoltre di poter accogliere il pubblico e non vediamo l'ora che vengano a trovarci i tantissimi fans che hanno manifestato il desiderio di conoscere da vicino la nostra realtà: siamo sicuri che sarà un week-end indimenticabile!"